Trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa

Alcol e alcolismo

Se il Suo marito beve i fumi non rende furioso

La storia della Federazione Russa riguarda gli eventi attinenti alla storia della Russia che si sono succeduti a partire dal Alle Con "terapia shock" si indica l'insieme delle riforme effettuate per la transizione dall' economia pianificata all' economia di mercato. Gli obiettivi da perseguire furono la liberalizzazionestabilizzazione e privatizzazionepolitiche basate sul neoliberista " Washington Consensus " di IMFBanca Mondiale e Dipartimento del Tesoro statunitense.

I programmi relativi alla liberalizzazione e alla stabilizzazione dell' economia russa furono gestiti dal Primo Ministro nominato da El'cin, Egor Gajdarun economista liberale trentacinquenne, sostenitore della "terapia shock".

Lo scopo che ci si prefiggeva con l'eliminazione dei prezzi calmierati era quello di far convergere le merci nei negozi russi durante la crisi di approvvigionamento, rimuovere le barriere all'economia e all'impresa privata e tagliare gli aiuti a fabbriche e fattorie statali. Con l'eliminazione di dazi e delle barriere esterne si voleva far convergere nuovo capitale nel mercato russo ed trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa il potere dei monopoli trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa.

I risultati della liberalizzazione, con l'abbassamento dei controlli sui prezzi, portarono tuttavia a un' inflazione incontrollabile inasprita dalla decisione della Banca Centrale di stampare nuova cartamoneta per finanziare il debito accumulato. La Banca Centrale, organo sotto il controllo del Parlamento russoera molto scettica riguardo a queste riforme infatti in questo periodo molte imprese russe finirono in bancarotta visto che avevano un modello di produzione inadeguato, confrontato a quello del libero mercato globale.

Mentre ogni mese si sperimentava un'inflazione a doppia cifra, fu avviata una stabilizzazione macroeconomica per porre freno a tale tendenza. La stabilizzazione, chiamata anche aggiustamento strutturale, trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa concretizzava in trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa duro regime di austerity una severa e inflessibile politica monetaria e fiscale.

La spiegazione razionale del programma era rappresentata dal tentativo di comprimere la pressione inflazionistica incorporata dall'economia in modo che i produttori cominciassero a prendere decisioni economicamente ragionevoli circa produzione e investimenti e in tal modo cessasse lo spreco di risorse che aveva provocato le scarsità delle merci negli anni ottanta.

Permettendo al mercato, piuttosto che ai piani governativi, di determinare prezzi, quantità di prodotti e livelli di output, i riformatori intendevano creare un sistema economico basato su incentivi all'efficienza, dove lo spreco e la noncuranza erano puniti trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa mercato stesso.

La rimozione delle cause della cronica inflazione sarebbe stata, secondo Gajdar, la base per tutte le altre riforme: l' iperinflazionea parere dei riformatori, impediva democrazia e progresso economico e solo stabilizzando il tesoro statale sarebbe stato possibile smantellare l' economia pianificata sovietica e creare la nuova Russia capitalistica.

Oltre a questo, è opportuno evidenziare che la Russia era impegnata a ricostruire un nuovo Stato nazionale dopo la disintegrazione dell'Unione. Il primo grande problema a cui la neonata Russia dovette far fronte fu l'eredità dell'enorme impegno profuso dall'URSS durante la Guerra Fredda. In alcune regioni della Russia metà della forza lavoro era impegnata nelle industrie belliche nella stessa circostanza di tempo occorre far presente, a titolo di confronto, che il prodotto interno destinato a scopi bellici dagli USA era di un sedicesimo, a cui corrispondeva un'analoga percentuale di forza lavoro impiegata nel settore.

La fine della guerra fredda e il taglio degli investimenti statali in questo ramo colpirono duramente tali industrie a cui fu, di fatto, impossibile trovare nuovi mercati in cui vendere i propri prodotti. Un secondo ostacolo, in parte legato alla vastità e alla diversità geografica del territorio russo, era rappresentato dal vasto numero di economie regionali "mono-industriali" regioni dominate da singole forze industriali che la Russia ha ereditato dall'Unione Sovietica.

In terzo luogo, la Russia post-sovietica non poté utilizzare il sistema di previdenza sociale e di welfare dell'URSS. Prima delle riforme, infatti, erano le aziende, in maggioranza grandi imprese, a essere tradizionalmente responsabili del welfare pubblico: provvedevano trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa all' assistenza socialeagli alloggi, alla salute e allo svago della forza lavoro.

I paesi e le città, invece, non possedevano neppure lontanamente l'apparato per provvedere ai servizi sociali basilari. Per tale ragione, le trasformazioni economiche sopra descritte crearono drammatici problemi per quel che concerne il sistema di welfare, poiché i governi locali erano di fatto impossibilitati dall'assumere la responsabilità finanziaria delle citate funzioni.

In ultimo è opportuno considerare una dimensione di capitale umano. La popolazione dell'Unione Sovietica non poteva certo essere considerata culturalmente arretrata: trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa tasso di alfabetizzazione era molto elevato e il livello dei laureati sovietici era tra i più alti al mondo nelle scienze, nell'ingegneria e in alcune discipline tecniche. Tuttavia, i sovietici non eccellevano in quelle che trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa chiama " arti liberali ".

Il profitto e l'efficienza non erano, in genere, le priorità per i responsabili sovietici di impresa, i cui obiettivi consistevano invece nel raggiungimento dei target imposti dal governo e nell'organizzazione dell'assistenza sociale per i propri sottoposti. L'economia russa cadde in una profonda depressione alla metà degli anni novanta, per poi recuperare nel biennio dopo essere stata ulteriormente colpita dal crollo finanziario del Secondo le statistiche del governo russo, il declino economico, in termini di Prodotto interno lordo, fu grave quanto quello scaturito in USA durante la Grande depressione [5]nonché la metà dei catastrofici crolli verificatesi durante la prima guerra mondialela caduta del regime zarista e la guerra civile.

Dopo le riforme economiche dei primi trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa novanta, vi fu un brusco incremento delle ineguaglianze sociali nonché del tasso di povertà in tutto il Paese.

Gli indicatori della salute pubblica segnano un analogo declino. Nel la popolazione totale era diminuita trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa Il brusco aumento della mortalità giovanile per cause non naturali delitti, suicidi, e incidenti causati dalla scarsa attenzione per la sicurezza ha significativamente contribuito a questa tendenza.

Nel l'aspettativa di vita si è alzata rispetto alma rimane comunque al di sotto dei valori del Oggi il rapporto tra i morti e i nati in Russia è di tre a due. La risoluzione della problematica concernente la carenza dei beni di consumo, che ha caratterizzato l'ultimo decennio del regime, non è solo dovuta all'apertura dei mercati alle importazioni estere ma anche all'impoverimento della popolazione.

I russi con uno stipendio fisso la stragrande maggioranza della forza lavoro videro il proprio potere d'acquisto ridursi drammaticamente: anche se anche durante l'era El'cin i negozi erano di fatto pieni di merce, i lavoratori non potevano approfittarne. Nel gli stipendi medi sono aumentati a più di dollari per mese, dato emblematico della lieve ripresa negli ultimi anni, avvenuta grazie, in larga misura, ai prezzi elevati del petrolio.

La democratizzazione del sistema politico diede infatti modo di esprimere agli svantaggiati da questo nuovo corso politico la propria frustrazione attraverso il voto ai trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa anti-riformatori, specialmente a quelli del Partito Comunista della Federazione Russa e degli alleati trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa quest'ultimo in Parlamento. Durante gli anni del potere di El'cin i gruppi favorevoli a un ritorno al vecchio sistema economico e di welfare si organizzarono, esprimendo la loro opposizione alla riforma attraverso i sindacati, le associazioni dei direttori delle aziende di proprietà statale, e partiti politici del parlamento regolarmente eletto.

Un tema costante della storia russa nel è stato il conflitto tra riformatori economici e gruppi ostili al nuovo capitalismo. A posteriori, nonostante l'elevato prezzo pagato dalla popolazione russa per queste scelte autoritarie, tali riforme non aiutarono di fatto il paese nella transizione all'economia di mercato.

El'cin, a capo del movimento politico che promulgava la necessità di privatizzazioni radicali, venne duramente contrastato dal Parlamento. Con i carri armati schierati contro i difensori del parlamento, armati solo di pistole e fucili, l'esito fu subito trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa. Al termine di un duro scontro Ruckoj, Ruslan Chasbulatov e gli altri parlamentari asserragliati si arresero, venendo immediatamente arrestati e imprigionati.

Il conto ufficiale delle vittime fu di morti e feriti con molti uomini uccisi o feriti tra le truppe d'assalto. Con tale accadimento il periodo di transizione giunse al trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa.

Una nuova costituzione fu approvata da un referendum nel dicembreconferendo alla Russia un sistema politico fortemente presidenziale. Le privatizzazioni proseguirono. I leader dei parlamentari furono rilasciati senza lo svolgimento di alcun processo il 26 febbraio dell'anno successivo, ma non assunsero più alcun ruolo di aperta opposizione.

Stanziati a più di 1. La Russia fu velocemente coinvolta in un conflitto spossante e sanguinoso come quello degli Stati Uniti nella guerra del Vietnam.

Quando i russi attaccarono la capitale Groznyjdurante le prime settimane del gennaioall'incirca L'uso massiccio di artiglieria pesante e di raid aerei rimase l'elemento dominante di tutta la campagna russa. Tuttavia i ribelli ceceni cinsero d'assedio migliaia di ostaggi russi, infliggendo perdite umilianti alle demoralizzate e male equipaggiate truppe nemiche.

Alla fine di quell'anno, i militari russi non erano ancora riusciti a conquistare la totalità di Groznyj. Dopo durissimi scontri la capitale fu presa nel febbraio A oggi i ribelli ceceni continuano a resistere alla presenza russa. Infatti, solo pochi giorni dopo la nomina di Putin, gli indipendentisti ceceni attaccarono l'Esercito russo in Daghestan trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa, e qualche mese dopo si verificarono alcuni attentati contro quartieri residenziali di Mosca ed altre città russe, attribuiti anche questi ai ceceni ribelli.

Dopo il successo dei partiti che sostenevano il governo Putin alle elezioni parlamentari delEltsin decise che era giunto il momento per un suo ritiro dalla scena politica ed il 31 dicembreesattamente otto anni dopo il discioglimento dell' Unione Sovieticasi dimise.

Putin assunse l'incarico di Presidente ad interim della Federazione. Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Reindirizzamento da Storia della Federazione russa. Questa voce o sezione deve essere rivista e aggiornata appena possibile. Se puoi, contribuisci ad aggiornarla. Questa voce o sezione sugli argomenti storia contemporanea e Russia non cita le fonti necessarie o quelle trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa sono insufficienti.

Commento : Diverse sezioni sono completamente prive di fonti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti. Segui i suggerimenti dei progetti di riferimento 12. Questa sezione è ancora vuota. Aiutaci a scriverla! Orlov et al. Rowen and Charles Wolf, Jr. Zickel, Washington, D.

Consultabile online all'indirizzo web Copia archiviatasu unx1. URL consultato l'11 ottobre archiviato dall' url originale il 30 settembre Puffer, ed.

Sharpe, Un programma similare era infatti stato adottato in Polonia nel gennaio con buoni esiti. Tuttavia i critici occidentali alle riforme trattamento obbligatorio su alcolismo nella Federazione Russa El'cin tra cui Marshall GoldmanStephen Cohen e Joseph Stiglitzfavorevoli a una transizione più morbida al capitalismo, considerarono non rilevante l'analogia con la Polonia poiché in tale Stato il comunismo aveva avuto un impatto sull'economia e sulla cultura politica di gran lunga inferiore rispetto a quello che aveva avuto in Russia.

Le differenze riscontrate nelle stime sono dovute a differenti metodologie di analisi. Un tasso di povertà più alto viene riscontrato analizzando le entrate domestiche, quello più basso nei consumi, dal momento che le famiglie tendono a non denunciare le entrate nella loro totalità.

Altri progetti Wikimedia Commons. Portale Politica. Portale Russia. Portale Storia. Categoria : Federazione Russa. Categorie nascoste: Aggiornare - politica Aggiornare subito Senza fonti - storia contemporanea Senza fonti - Russia Senza fonti - marzo Aggiungere sezioni - argomento sconosciuto Voci con codice LCCN Voci non biografiche con codici di controllo di autorità.

Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. In altri progetti Wikimedia Commons. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta l'8 ott alle Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori.

Vedi le condizioni d'uso per i dettagli. Questa voce è parte della serie Storia della Russia. Lo stesso argomento in dettaglio: Economia pianificata ed economia dell'Unione Sovietica. Lo stesso argomento in dettaglio: Prima guerra cecena.