Imparare a che lo stadio di alcolismo

La storia di un ex alcolista che è riuscito a vincere la sua fragilità

Cura di alcolismo in ospedali di Mosca

Moving the Goalposts — A Yorkshire Tragedyscritto dal giornalista, musicista, docente e autore teatrale Anthony Clavane, nato e cresciuto a Leeds, non si limita a sciorinare una sequela di aneddoti, risultati e resoconti sportivi, per quanto già di per sé interessanti: uno tra tutti, la vittoria a Wembley della Challenge Cup — prestigiosa competizione nazionale di rugby league — da parte dei Rovers imparare a che lo stadio di alcolismo Featherstone, squadra del villaggio omonimo di Chiudere le miniere fu una scelta che anticipava tempi in cui il carbone avrebbe avuto un ruolo meno rilevante come fonte energetica, mi chiedo e gli chiedo?

Anche, forse. Peraltro, spesso gli sportivi delle squadre locali erano, come per esempio i Featherstone Rovers, loro stessi minatori od operai. Certamente lo scopo del governo non era quello di mettere in ginocchio il Nord.

In quanto grande città, è riuscita a reinventarsi puntando sul terziario. Si tratta di una delle zone più povere della Gran Bretagna, puntellata da città fantasma con disoccupati cronici di seconda o terza generazione e problemi gravi di droga, alcolismo e criminalità. E comunque, anche il Leeds United stesso, forse la squadra più forte a livello europeo tra gli anni Sessanta e Settanta, languisce da diversi anni in Championship equivalente alla nostra Serie B, ndr quando la sua storia, i trofei vinti, il suo stadio e il suo bacino di tifosi ne farebbero tranquillamente un top team della Premier League.

Il punto è che il New Football, insieme alla New Britain, ha abbandonato queste zone trasferendosi a Londra e al sud. Se oggi vai a Elland Road — sede dello stadio del Leeds, ndr — vedrai la statua di Billy Bremner: era il capitano della squadra che vinse praticamente tutto dando spettacolo in Inghilterra e imparare a che lo stadio di alcolismo Europa. Lo potevi salutare, augurargli buona fortuna per la imparare a che lo stadio di alcolismo del giorno dopo, magari scambiare due chiacchiere proprio a pochi metri da questo posto in cui stiamo sorseggiando un caffé.

Clavane ne spiega il motivo:. Fu allora che rimanemmo folgorati da Italia 90, con i suoi stadi rinnovati e la stupenda atmosfera che regnava su quella competizione. La tentazione di interromperlo a quel punto e di spiegargli quali e quanti fiumi di tangenti siano scorsi per dare imparare a che lo stadio di alcolismo a quello spettacolo mi assale per qualche secondo, ma decido che se finalmente il nostro paese merita qualche elogio è bene per una volta non mettere tutte le carte sul tavolo.

Il problema è che il pallone di oggi si è allontanato da quelle working class alle quali apparteneva, per le quali lo sport era una delle colonne della Northern Trinity. Oggi andare a vedere una partita è un diversivo: Old Trafford è costantemente invaso da turisti che vanno allo stadio per poter postare un selfie e guardare distrattamente la partita.

Per un membro dei villaggi e delle cittadine minerarie e industriali del nord, invece, andare a vedere la partita voleva dire affermare il senso di appartenenza a una comunità.

Eh già, working class, rivoluzione industriale e calcio. Pareva inscindibile questo legame. E invece…. La mia matita inizia a unire tra loro diversi punti. La cosa mi riporta alla memoria che ai tempi di Shakespeare il passatempo preferito delle classi più basse di Londra era il teatroin grado di richiamare autentiche folle agli spettacoli. Quel modo di essere spettatori è ovviamente distante anni luce da quello molto più imborghesito di oggi.

E mi domando — e lo chiedo ad Anthony — se anche il calcio non stia andando lungo quella strada. Viviamo nel consumismo e nella globalizzazione e il Nuovo ordine calcistico e la Premier League ne sono figli. Voglio dire, alle partite a Old Trafford ormai assistono un gran numero di passanti, per i quali le due ore della partita sono una scusa per postare qualche selfie da un luogo famoso. Si sta perdendo quel senso di comunità che rendeva il calcio, o comunque lo sport, uno dei tre pilastri della Northern Trinity.

Alcuni dicono che questi miei discorsi sono romantici o pessimisti, ma direi piuttosto che si tratta di dati di fatto. Al referendum sulla Brexit, la maggior parte degli Under 30 ha votato per rimanere in Europa perché credo che i ragazzi di oggi abbiano un senso della collettività e del collettivismo molto più forte della mia generazione.

Is it possible to explain 40 years of political, economic and social history of an English region, Yorkshire, through football, rugby and cricket? Moving the Goalposts — A Yorkshire Tragedy, written by journalist, musician, teacher and playwright Anthony Clavane, born and grown up in Leeds, does not limit itself to listing anecdotes, results and sports reports, though already interesting — one for all, the victory of the Challenge Cup at Wembley from the Featherstone Rovers, the rugby league team of a 16,inhabitants village with the same name mainly made up of part time miners.

This Old Yorkshire is opposed by the New Britain designed by Margaret Thatcher and the Conservative party who rose to power after the general elections. Privatising the public industry with one swift stroke, dismantling the Welfare State on which the United Kingdom had been based since the end imparare a che lo stadio di alcolismo World War II and boosting an economy of the imparare a che lo stadio di alcolismo sector and finance which would gravitate around London.

For the North, this was the beginning of a devastating social and economic decline. It is right here that my interview with Anthony Clavane starts, two pleasant and interesting hours during my cold, rainy week marked by a steel breeze in Northern England.

Was the closure of mines a choice that anticipated a time in which coal was doomed to having a imparare a che lo stadio di alcolismo meaningful role as a source of energy, I ask myself and I ask him? Also, maybe. But according to Clavane at the beginning there were other reasons. For them, it had been a bad humiliation. Like in the case of Featherstone Rovers, players themselves were often miners and workers. However, the point is that those policies led to the devastation of a very big region like Yorkshire with about as many inhabitants as Scotland or Denmark.

The shift to post-industrialism was probably inevitable, but it could have been completed more gradually. As a big city, it has imparare a che lo stadio di alcolismo able to reinvent itself by developing the services sector.

But if you visit smaller towns like Huddersfield, Rotherham or Barnsley the long wave from the s is still visible even today. It is one of the poorest areas in Britain studded by ghost towns with unemployed people of second or third generation and serious drugs and crime issues. And in any case even Leeds United, perhaps the best team in Europe between the s and s has been languishing in the Championship imparare a che lo stadio di alcolismo many years when its history, the trophies won and its fan base would easily make it a top team in the Premier League.

The point is, New Football as well as New Britain has abandoned these areas to move to London and the south. Admittedly, Manchester and Liverpool are an exception, but only geographically speaking. The way that Man City, Man Utd and Liverpool are managed falls within that Neo-liberal way of conceiving economy as well as sport, so much so that in both cases imparare a che lo stadio di alcolismo do not come from the local area.

And it is here in Leeds, not far from Roundhay Park, that Clavane grew up before moving to the south to study and work. He was the captain of the team that won almost everything while displaying amazing football in England and in Europe. If that football and that sport look like distant memories, Italians share some degree of responsibility, though indirectly.

Clavane says why. It was back then that we were dazzled by Italia 90, the World Cup that your country organised in Imparare a che lo stadio di alcolismo was a football correspondent for The Mirror at that event. The atmosphere that reigned during that competition was amazing and so were its revamped stadia. Our best player, Paul Gascoigne, signed only one year later for an Italian club, Lazio, and we started asking ourselves whether we could take our football to that almost theatrical, opera-like atmosphere which we had looked up to in such awe during the Italian World Cup.

At that point, for a few seconds I am really tempted to interrupt him and tell him about the amount of bribery and corruption that streamed in rivers in Italy during that time to give life to that spectacle he has so enthusiastically described. However, I opt to keep it to myself because if for one time our country deserves foreign praise it is best not lay all the cards on the table. With a sense of good old patriotism throbbing in my chest, I carry on listening to my interlocutor with even greater attention.

Working class, Industrial Revolution and football. A bond that looked indissoluble. Even the first London team to win the title, Arsenal, had a connection with the North as the coach, the legendary Herbert Chapman, was born in Yorkshire, the son to a mineworker.

As the conversation progresses, my pencil starts connecting several dots. Football was born as the sport of the working classes. This reminds me that at the age of Shakespeare theatre was the favourite leisure imparare a che lo stadio di alcolismo of the lower classes.

Each performance was able to attract the London crowds like nothing else. So I ask myself, and I ask Anthony, if football is going down that road too. After all only a few months ago Aurelio De Imparare a che lo stadio di alcolismo, the owner of Napoli, expressed the idea of smaller stadiums, with leather armchairs and brought up a comparison with — what a coincidence — theatre… As in all human matters, does the climax of football also correspond with the beginning of its decline?

We do live in an age of consumerism and in globalisation imparare a che lo stadio di alcolismo the New football order and the Premier League are two products of this age. Football has become a marketing product, which is one of the reasons why people have become so disillusioned. I imparare a che lo stadio di alcolismo, today for many going to to see a game is a two-hour activity.

Take Old Trafford, for instance. For a member of the Northern mining villages and towns, on the contrary, going to the stadium meant stating the sense of being part of a community. If you wanted, you could go and knock on his door.

I doubt that today you could do the same with Guardiola. Despite all this, I have great hope in the younger generations. At the Brexit referendum the majority of the voters aged under 30 voted to stay in Europe. Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. Oggi ci concentriamo principalmente sui primi 2, ossia reading e listening.

Quando il calcio spiega la storia di una regione. In Imparare l'Inglese MagazineLingua e cultura. Leave a Comment. Save my name, email, and website in this browser for the next imparare a che lo stadio di alcolismo I comment.

Lucky, lucky, lucky me! Testo, traduzione, spiegazione Inno del Chelsea 10 Agosto Testo, traduzione e spiegazione di Yesterday 29 Marzo Inglese australiano — 7 espressioni idiomatiche 17 Agosto Come Dare Consigli in Inglese 12 Giugno B1 di inglese: cosa studiare e cosa sapere 17 Gennaio Impara con noi. B2 di inglese: cosa studiare e cosa sapere Certificazioni, Imparare l'Inglese Magazine.