Dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai

Viaggio Bielorussia 2014

Delirium tremens video di Striscia di Gaza

Progetto C. Si è manifestata quindi la necessità di fornire agli operatori regionali opportuni strumenti conoscitivi di supporto per pianificare una offerta adeguata per questo mercato in crescita. Si è pertanto deciso di sviluppare uno studio tematico nell ambito dell Osservatorio Turistico Regionale con l obiettivo di: - analizzare i principali trend del settore turistico russo; - rilevare il grado di soddisfazione dei turisti russi che hanno scelto la Regione Emilia Romagna; - identificare i fattori rilevanti per costruire un vantaggio competitivo dell offerta regionale.

Il mercato russo si caratterizza e si distingue dagli altri per la sua complessità e per il carattere eterogeneo della sua composizione. Per realizzare questa analisi si è ritenuto opportuno quindi monitorare la filiera che gestisce la vendita di viaggi outbound verso l estero oltre che il turista finale.

La vendita infatti è ancora fortemente legata ai tour operator e alle agenzie di viaggio; solo negli ultimi anni sta emergendo una quota di turisti che in maniera autonoma si muovono verso l Emilia Romagna. I tour operator rappresentano dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai fonte molto importante non solo per raccogliere dati sui flussi già attivati sul territorio regionale, ma anche per individuare alla fonte i nuovi trend e verificare quali sono e come si stanno muovendo i principali competitor.

È stata quindi organizzata una indagine rivolta agli operatori russi, attraverso interviste telefoniche a un panel qualificato, per valutare le caratteristiche della domanda russa verso l Emilia Romagna e verificare il grado di interesse verso le principali destinazioni turistiche regionali.

Per rilevare le abitudini di acquisto e consumo e avere un feedback sul soggiorno in regione si è dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai invece di monitorare direttamente i turisti presenti in Emilia Romagna, cioè coloro che hanno scelto, acquistato e fruito dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai servizi turistici in loco. L indagine ha consentito di verificare da un lato i comportamenti dei turisti che hanno scelto l Emilia Romagna e dall altro di avere le valutazioni in termini di customer satisfaction del periodo di soggiorno in regione.

I dati rilevati hanno consentito di completare l analisi della domanda integrando le informazioni fornite dal sistema dell intermediazione con quelle date direttamente dai consumatori finali. I risultati delle indagini sono stati analizzati per identificare i fattori che possono condurre ad un vantaggio competitivo sostenibile dell offerta turistica regionale rispetto ad altre destinazioni concorrenti, con particolare riferimento al segmento leisure.

Lo studio condotto è stato articolato nelle seguenti sezioni - analisi dei flussi dalla Federazione Russa verso l Emilia Romagna. Per fornire un quadro di riferimento completo è stata predisposta e inserita in appendice una Scheda Paese che presenta il quadro di riferimento socio-economico e turistico in cui si colloca lo studio. L aeroporto di Rimini rappresenta il fulcro dei flussi in arrivo. Su questa piattaforma volano le principali compagnie aeree che gestiscono la tratta con voli prevalentemente charter e low cost.

Una importante novità per l area che ha quindi necessità di orientare coerentemente la propria offerta per questo mercato. L analisi della domanda turistica dalla Federazione Russa è stata affrontata da due punti di vista: - i tour operator e le agenzie che organizzano flussi verso l Italia e in particolare l Emilia Romagna; - i turisti che hanno scelto di realizzare almeno un viaggio in Emilia Romagna nel periodo giugno-settembre L analisi della domanda Russa è stata realizzata attraverso due indagini campionarie rivolte alle due tipologie di clienti.

È evidente che su questo tipo di cliente insistono vari fattori, alcuni endogeni al sistema turistico italiano e altri esogeni, come ad esempio le politiche competitive di altre destinazioni paesi, la crisi, eventi interni alla Russia, ecc. Si è ritenuto quindi opportuno fare una indagine specifica per raccogliere informazioni sulle modalità con cui tali operatori approcciano il mercato Italia, e in particolare l Emilia Romagna, quali clienti trattano, quali esigenze hanno direttamente o indirettamente esigenze della loro clientela ,e quali servizi acquistano e qual è la loro valutazione sull offerta turistica locale.

È quindi stato pianificato un campione di circa operatori, che sono stati contattati in maniera casuale partendo da un database di circa nominativi 3. Nel periodo tra il 13 e il 20 giugno sono state somministrate interviste a tour operator e agenzie di viaggio russi contattati telefonicamente da rilevatori in lingua Russa.

Questa concentrazione nella capitale riflette l effettiva distribuzione delle agenzie e tour operator. Gli aumenti sono legati principalmente dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai fatto che l Italia è una destinazione che piace ai Russi e la domanda è dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai proprio nell ultimo anno.

Ininfluente invece il problema della difficoltà di ottenimento dei visti. Per un approfondimento consultare la scheda paese in appendice allo studio. I tour individuali e il turismo termale hanno una certa capacità dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai sviluppo, ma risultano ancora poco venduti.

Facendo questo confronto risulta invece che il segmento lusso e la montagna che attualmente hanno una media capacità di vendita non cresceranno in maniera molto significativa nei prossimi anni, attestandosi quindi ai livelli attuali. Il posizionamento dipende probabilmente dalla forte attrattività di Roma e Venezia nei primi due casi e dalla facilità di collegamento per l Emilia Romagna.

Seguono la Sicilia, la Lombardia e la Toscana. La Sicilia è competitiva non solo rispetto all offerta mare di altri paesi mediterranei, ma anche per i collegamenti aerei low cost, operati dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai parte dalle stesse compagnie che servono Rimini.

Si precisa che la Sicilia è stata citata, anche se in pochi casi, tra i prodotti a maggiore potenziale di crescita. E la stessa percentuale dichiara invece di conoscerla bene. In particolare lavorano con Lazio, Veneto, Toscana e Lombardia. Le altre voci hanno valori marginali; nell elenco sono stati inseriti anche Cattolica e Fidenza inserita per la presenza dell outletper evidenziare che non c è la percezione di queste due località come destinazioni da proporre.

Le destinazioni che hanno i migliori posizionamenti confermano che la zona di arrivo del volo è quella che raccoglie la maggior parte dei flussi; le località più vip della Riviera raccolgono un certo interesse da parte degli operatori. Le città d arte più rinomate sono Ravenna e Bologna, Novembre. Le valutazioni fornite evidenziano giudizi piuttosto alti, se si considera che la scala è di 5 elementi. Anche l ubicazione geografica dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai ad altre località turistiche italiane, soprattutto il circuito classico delle città, è considerato un punto di forza.

In queste alte valutazioni emergono come segnali deboli alcune criticità rispetto alle fonti di informazioni sul territorio: siti internet istituzionali e quantità delle informazioni disponibili su Novembre. La segnalazione di questo punto dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai debolezza è importante soprattutto perché gli operatori veicolano informazioni verso la clientela.

Gli operatori richiedono uno standard alberghiero e di servizio più elevato, e lamentano la scarsità di informazioni. Per gli altri prodotti turistici pur interessanti, come il segmento lusso o l enogastronomia, sono state fornite previsioni meno brillanti.

L Emilia Romagna ha una ubicazione geografica funzionale al raggiungimento di zone industriali vocate all export come quello agroalimentare, ceramico o meccanico che insistono sulla stessa Emilia, la Lombardia o il Veneto.

Inoltre l offerta turistica regionale è da molto tempo orientata verso questo tipo dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai mercato offrendo una ampia gamma di prodotti e servizi con un adeguato standard di qualità proprio per questo tipo di clientela. Questa scelta è stata motivata sulla base dell entità dei flussi dell Emilia Romagna rispetto all Italia, e della provincia di Rimini rispetto all intera regione. L'aeroporto internazionale "Federico Fellini" è situato a 8 km dal centro della città di Rimini nella frazione Miramare.

La gestione è affidata ad Aeradria Spa, società costituita nel da Enti e Istituzioni locali, che sostanzialmente ne detengono ancora le quote più rilevanti.

Tra le partecipazioni ci sono quella della Repubblica di San Marino, di cui Miramare rappresenta lo scalo di riferimento e la Regione Emilia-Romagna che è entrata nel capitale sociale nel Novembre. A si occupa di sviluppare, progettare, gestire e mantenere in buono stato di manutenzione gli impianti e le infrastrutture per l esercizio delle attività aeroportuali; di garantire i servizi necessari per l assistenza a terra degli aeromobili, dei passeggeri e delle merci e di effettuare controlli di sicurezza su passeggeri e bagagli.

L aeroporto di Rimini è attualmente lo scalo principale a livello nazionale nell incoming turistico dalla Federazione Russa. Lo scalo offre attualmente voli di linea e charter verso e dalla Federazione Russa.

La maggior parte delle Aerolinee che offrono il collegamento verso la Russia sono di origine russa Ural, Transaero, Yakutia, Vim ecc. Questo volo collegherà con frequenza giornaliera la città di Bologna con l aeroporto di Mosca Sheremetyevo.

Al termine delle rilevazioni sono risultate valide interviste. Si è pertanto ritenuto opportuno escludere dalla rilevazione le 14 interviste relative ai turisti che viaggiavano per lavoro: il numero è irrilevante e soprattutto non rappresentativo dei reali flussi dalla Russia del segmento business nel corso dell intero anno.

D ora in poi si procederà considerando solo le interviste di quanti si trovavano in Italia per vacanza, e le 14 interviste di coloro che hanno unito leisure a business. D ora in poi, le destinazioni secondarie saranno aggregate per eventuali approfondimenti.

Anche i tour operator intervistati avevano segnalato una certa prevalenza delle donne, rispetto agli uomini, ma si trattava di un segnale debole. Rilevante la presenza anche di over 50, che rappresentano un quarto del campione.

Sono invece pochi gli operai, laddove con operai si intendono professioni poco qualificate. È quindi evidente che l Italia è scelta da chi svolge professioni qualificate, e dispone quindi di un reddito medio-alto. Questo ha permesso di ottenere in maniera sintetica un informazione rilevante sugli stili di vita dei turisti provenienti dalla Federazione Russa.

Si tratta in prevalenza delle persone in condizione professionale non attiva. In questa classe, rientrano anche le élite, ovvero coloro che hanno stipendi molto elevati.

Nonostante si tratti complessivamente di pochi casi, chi non ha ancora conseguito una Laurea ha dichiarato un reddito più dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai di quanti hanno la laurea.

I vacanzieri russi che hanno invece un titolo post-laurea diploma di Kandidata Nauk o di Doktora Nauk guadagnano nella metà dei casi più di 40 mila Rubli. Gli uomini hanno invece prevalentemente dai 30 ai 49 anni. Tra questi, 4 su 5 ci sono stati negli ultimi 3 anni.

Riguardo a quanti hanno un reddito più basso di 25 mila Rubli, si tratta spesso dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai casalinghe o studenti: persone che, quindi, non sono i principali percettori del reddito della propria famiglia. Ricordiamo che il periodo temporale considerato è un triennio: tale frequenza indica quindi che i Russi che dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai scelto l Italia nel passato hanno un elevata propensione a tornare nel nostro paese.

Emergono differenze rispetto al gruppo di intervistati leisure. Da questo itinerario, manca sostanzialmente Napoli che Novembre. Alle città citate per questioni di vicinanza spesso vengono abbinati anche altre centri come Verona, Pisa e Siena. Rimini è posizionata al terzo posto, dietro solo a Roma e Venezia perché comprende coloro che soggiornano in Riviera e coloro per i quali rappresenta una tappa obbligata in quanto rappresenta punto di arrivo e di partenza. È evidente che la necessità di avere un visto per l ingresso nei paesi stranieri favorisce questa modalità di acquisto.

A questo si associa Novembre. Pertanto si è ritenuto opportuno fare un approfondimento per individuare quali sono le caratteristiche di questi viaggiatori che hanno già adottato dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai comportamento di acquisto distintivo rispetto al contatto con l agenzia.

San Pietroburgo sembra invece una città con comportamenti meno innovativi soprattutto per l uso di internet, in quanto la maggior parte dei turisti ha acquistato tramite agenzia di viaggio. Queste quindi rappresentano le due principali basi informative per decidere il viaggio. Anche per quanto riguarda il ruolo assunto dalla pubblicità e dai media tradizionali, il loro ruolo risulta molto marginale; ma occorre fare una precisazione, bisogna infatti distinguere tra la ricerca di informazioni, ovvero un azione volontaria e finalizzata, e il ricevimento delle stesse, con l eventuale nascita di curiosità e di aspettative, che avviene tramite la pubblicità veicolata da stampa, televisione e cartellonistica.

Questo significa che si devono distinguere i canali che veicolano informazioni, ovvero agenzie di viaggio e internet, dai canali che possono accrescere la notorietà dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai una destinazione e fungere da stimolo per formulare una precisa richiesta di approfondimento finalizzata all acquisto.

È un tempo relativamente breve se si considera l incidenza degli acquisti in agenzia, e il fatto che viene richiesto un visto, che richiede comunque la gestione di una pratica.

Oltre al volo e al soggiorno, sono state prenotate sempre prima della partenza delle escursioni: la metà dei viaggiatori russi, quindi, in vacanza in Italia, ha fatto un tour organizzato direttamente dall operatore russo: si tratta di un dato importante, che deve essere considerato quando si analizzerà la customer satisfaction dei turisti, più avanti nel testo. È presumibile che la località del soggiorno non sia sempre Rimini, ma in alcuni casi Riccione o altre località della costa, ma nel percepito vengono assimilate al capoluogo.

Nei precedenti viaggio avevano visitato Roma, Venezia, Firenze. Ma la metà non era stato già a Rimini e più in generale in Riviera, probabilmente perché in questi casi dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai aeroporto di arrivo non dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai il Fellini. Chi ha acquistato la propria vacanza online è andato sia nelle principali città d arte italiane, oltre a Rimini, ma si è recato anche in località alternative, come Milano, Verona, e soprattutto Bologna ed altre località dell Emilia Romagna.

Alcuni hanno abbinato la visita di Pisa e Siena, oppure dell area storica di Pompei. Chi non fa questo gran tour dell Italia, comunque tende quasi dove codice da alcolismo in Krasnodar Krai a visitare almeno Venezia o Roma, facendo spesso tappa anche a Firenze. Risulta quindi evidente che l Emilia Romagna è una meta appetibile soprattutto per coloro che tornano per la seconda volta in Italia. E comunque, considerando che Rimini rappresenta la porta dell Italia tramite l Aeroporto Federico Fellini, emergono tutte le potenzialità che la capitale della Riviera Romagnola possiede come biglietto da visita dell Emilia Romagna.

La tipologia di vacanza cambia anche in base ai giorni trascorsi in Italia. Pisa, Siena e Verona sono aggiunte quando la vacanza dura dai 9 ai 15 giorni. Coloro che si sono fermati in Italia per più di due settimane, non hanno aumentato il numero di località visitate, ma hanno evidentemente trovato motivazione per recarsi a Milano oppure a dedicarsi a zone alternative dell Emilia Romagna, compreso Bologna. Le città di medie dimensioni quali Pisa, Siena, Verona e Bologna, accolgono un turismo più differenziato.

Ad esempio, Pisa e Siena sono state scelte da turisti under 30 oppure over 50, prevalentemente di genere femminile. Il reddito dichiarato è compreso tra i 25 e i 40 mila Rubli. Verona è stata frequentata soprattutto da gruppi di donne over 50, ci piace immaginare di indole romantica.