Articolo di congedo di alcolismo

Alcolismo: uscirne è possibile

Che lalkobaryer o Colm siano migliori

Normativa di riferimento Art. Le lavoratrici gestanti hanno diritto a permessi retribuiti per l'effettuazione di esami prenatali, o accertamenti clinici ovvero visite mediche specialistiche, nel caso in cui questi debbano essere eseguiti durante l'orario di lavoro. Iter procedurale: Per la fruizione di tali permessi le lavoratrici presentano alla segreteria della propria Direzione apposita istanza che successivamente dovranno corredare con la relativa documentazione giustificativa attestante la data e l'orario di inizio e termine di effettuazione degli esami o della visita specialistica.

Resta inteso che i suddetti permessi coprono il tempo strettamente necessario per l'effettuazione degli esami o delle visite specialistiche richieste, al termine delle quali la dipendente è tenuta a riprendere servizio.

Trattamento economico: Intera retribuzione. L'astensione dal lavoro della dipendente decorrerà dalla data del suddetto provvedimento che ne è condizione essenziale. Iter procedurale: La dipendente articolo di congedo di alcolismo tenuta a comunicare l'assenza dal servizio al proprio ufficio all'inizio dell'orario di lavoro del primo giorno in cui si verifica. Nei tre giorni successivi la stessa farà pervenire un certificato medico e articolo di congedo di alcolismo della ricevuta rilasciata dalla ASL competente circa la presentazione della richiesta di interdizione anticipata dal lavoro.

L'ufficio di appartenenza della lavoratrice trasmetterà immediatamente alla Direzione Risorse Umane tale documentazione nonchè, quando ne verrà in possesso, copia del provvedimento di autorizzazione rilasciato dalla ASL. Trattamento Economico: Intera retribuzione. Tale periodo è computato nell'anzianità di servizio a tutti gli effetti compresi quelli relativi alla tredicesima mensilità ed alle ferie. Scarica il modulo: formato. La lavoratrice è tenuta a presentare entro trenta giorni idonea documentazione attestante la data del parto.

Si sottolinea che le singole Direzioni, oltre ad essere tenute ad una pronta trasmissione della documentazione alla Direzione Risorse Umane, in mancanza dei suddetti certificati medici non possono permettere alla lavoratrice di rimanere in servizio al fine di non incorrere nelle responsabilità previste dalla legge.

Eventuali giorni di assenza per malattia intervenuti nel periodo di flessibilità del congedo di maternità interrompono la flessibilità stessa e sono considerati come giorni di congedo per maternità e, come tali, non verranno calcolati dopo il parto come giorni di congedo ancora da fruire. Il diritto di astenersi dal lavoro nei primi tre mesi dalla nascita del figlio è esteso al padre lavoratore in caso di morte, di grave infermità o di abbandono della madre, nonché in caso di affidamento esclusivo del bambino al padre.

Nei 30 giorni successivi al parto dovrà essere documentata, nei modi di legge previsti, la nascita del figlio. In caso di adozione nazionale il congedo deve essere fruito durante i primi 5 mesi successivi all'effettivo ingresso del minore in famiglia. La lavoratrice che, per il periodo di permanenza all'estero per l'adozione, non richieda o richieda solo in parte il congedo di maternità, ha diritto comunque a fruire del congedo non retribuito, senza diritto a indennità.

Il congedo di paternità spetta, per tutta la durate del congedo di maternità o per la parte residua, al padre lavoratore dipendente, subordinatamente al verificarsi delle condizioni previste per il padre naturale, affidamento esclusivo, morte, grave infermità o abbandonononché in alternativa alla madre lavoratrice qualora non lo abbia richiesto o vi abbia rinunciato anche solo parzialmente.

Normativa di riferimento Capo VI D. I riposi c. Il diritto a tali riposi è esteso al articolo di congedo di alcolismo lavoratore, in alternativa alla madre, nei seguenti casi:. Tale diritto non è riconosciuto al padre se la madre sta usufruendo del congedo di maternità o parentale. Resta invariato il diritto ai riposi giornalieri per allattamento alla madre in caso di fruizione del congedo parentale del padre.

I riposi per allattamento sono riconoscibili anche laddove la somma delle ore di recupero di maggiori prestazioni orarie effettuate e le ore dell'allattamento esauriscano l'intero orario giornaliero di lavoro, comportando di fatto la totale astensione dall'attività lavorativa.

Orari di Lavoro. Qualora la richiesta dei riposi sia presentata dal padre lavoratore, è necessaria una dichiarazione di rinuncia ai riposi stessi da parte della madre lavoratrice dipendente per il periodo in cui tale beneficio sarà utilizzato dal padre. La suddetta dichiarazione dovrà essere confermata da parte del datore di lavoro della stessa.

La Direzione Risorse Umane verificherà la regolarità della richiesta presentata dal padre lavoratore, articolo di congedo di alcolismo fine di autorizzarlo alla fruizione del diritto. Trattamento economico : Intera retribuzione. Normativa di riferimento : Capo V del D.

Le nuove disposizioni job acts prevedono che a possa essere fruito a giornata intera o a ore metà giornata. Nei primi 12 anni di vita articolo di congedo di alcolismo ciascun bambino i genitori possono astenersi dal lavoro per un periodo complessivo, continuativo o frazionato, di 10 mesi elevabili ad 11 nel caso che il padre, dopo essersi astenuto dal lavoro per un periodo non inferiore a tre mesi, anche frazionati, intenda fruire di ulteriori periodi.

Fermo restando il limite complessivo suddetto, il diritto al congedo compete ad entrambi i genitori con i seguenti limiti individuali: a. I suddetti limiti sono raddoppiati in caso di parto gemellare. Il diritto a fruire del congedo in esame compete al padre nel limite stabilito 7 mesi anche se la madre ne sia esclusa. Al riguardo si precisa che il lavoratore è tenuto a rientrare concretamente sul posto di lavoro e quindi il congedo ordinario o altra legittima forma di assenza non costituiscono "effettivo ritorno al lavoro".

La malattia del genitore che ne fruisce interrompe il periodo di congedo. In caso di malattia del figlio, è possibile chiedere di sospendere il congedo. Nei confronti del personale a tempo indeterminato con rapporto di lavoro part-time articolo di congedo di alcolismo il suddetto congedo incide economicamente articolo di congedo di alcolismo per articolo di congedo di alcolismo periodi coincidenti con quelli lavorativi.

La comunicazione articolo di congedo di alcolismo trasmessa alla Direzione Risorse Umane, tramite il proprio ufficio di appartenenza. Per la fruizione del congedo a ore metà giornata il termine di preavviso è di almeno 2 giorni.

Il personale a tempo determinato, fermi restando gli altri adempimenti procedurali, dovrà allegare alla domanda di congedo parentale una dichiarazione sostitutiva di articolo di congedo di alcolismo notorio, resa ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, attestante gli eventuali periodi di astensione utilizzati in precedenza da entrambi i genitori.

Iter procedurale: Ai fini della fruizione di tali congedi la lavoratrice o il lavoratore, previa comunicazione telefonica, sono tenuti a presentare al proprio ufficio, per il successivo inoltro alla Direzione Risorse Umane, il modulo di richiesta corredato dal certificato medico rilasciato da un pediatra del servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato, comprovante la articolo di congedo di alcolismo del bambino, unitamente ad una dichiarazione, rilasciata ai sensi degli artt.

Retribuzione e contribuzione: Intera retribuzione per i primi 30 giorni nei primi 3 anni. Lo stesso trattamento economico e normativo è previsto per il personale a tempo determinato. Entrambi i genitori, alternativamente, hanno diritto di astenersi dal lavoro durante tutte le malattie del bambino di età non superiore a sei anni. Per le malattie che si verifichino nei primi tre anni dalla data di ingresso del minore in famiglia, e comunque non oltre il sesto anno articolo di congedo di alcolismo età dello stesso, spettano complessivamente ai genitori, per ciascun articolo di congedo di alcolismo, trenta giorni di assenza retribuita.

Lgs n. Orari di lavoro mediante il servizio di segreteria telefonica attivo al numero o contattando i numeri - - - - - - o tramite fax, tutti i giorni anche non lavorativi, ai numeri - Le ferie in godimento possono essere interrotte in caso di malattia dello stesso dipendente, adeguatamente documentata, che si sia protratta per più di 3 giorni o che abbia dato luogo a ricovero ospedaliero.

Il dipendente è tenuto a riprendere servizio nei 15 giorni successivi alla data di completamento del progetto di recupero. Agli stessi dipendenti è inoltre riconosciuto, in alternativa, il diritto a permessi retribuiti nel articolo di congedo di alcolismo massimo di due ore giornaliere, per tutta la durata articolo di congedo di alcolismo progetto.

Il dipendente che intende avvalersi di tale beneficio dovrà presentare una adeguata certificazione medica rilasciata dalla articolo di congedo di alcolismo A.

Si ricorda, inoltre, che in nessun caso è ammesso il articolo di congedo di alcolismo delle giornate di malattia. Lo stesso obbligo vige in caso di prosecuzione della malattia. Orari di lavoro - copia delle attestazioni fino a quando non sarà definito un sistema unico di archiviazione ottica.

Trattamento Economico : Nei primi dieci giorni di assenza per malattia per ciascun evento di malattia articolo di congedo di alcolismo dipendente dovrà essere corrisposto esclusivamente il trattamento economico fondamentale con esclusione di indennità ed altri emolumenti accessori. Il personale a tempo indeterminato con rapporto di lavoro part-time non orizzontale ha diritto alla conservazione del posto per un periodo proporzionale a quello lavorativo, da calcolarsi con il seguente criterio:.

Normativa di riferimento Artt. Iter procedurale : Il dipendente che incorra in infortunio sul lavoro o infortunio "in itinere" è tenuto a darne immediata comunicazione alla segreteria della propria Direzione, producendo allo stesso tempo il certificato del Pronto Soccorso o del proprio medico.

Regioni Autonomie Locali Artt. Il tempo trascorso in servizio militare da richiamato e fino alla presentazione articolo di congedo di alcolismo riprendere il posto di lavoro è computato agli effetti dell'anzianità di servizio. La citata normativa si applica anche ai trattenuti alle armi. Iter procedurale: Il lavoratore deve presentare istanza, tramite la propria Direzione, alla Direzione Risorse Umane, unitamente a copia del provvedimento dell'Autorità Militare indicante la data di inizio del servizio militare o del periodo di richiamo.

Al termine del richiamo, il dipendente deve rientrare in servizio entro il termine di cinque giorni, se il richiamo ha avuto durata non superiore a un mese, di otto giorni se ha avuto durata superiore a un mese ma articolo di congedo di alcolismo a sei mesi, di quindici giorni se ha avuto durata superiore a sei mesi. Nel caso in cui, senza giustificato impedimento, il dipendente non rientri in servizio nei termini sopra indicati, è considerato dimissionario.

Al rientro in servizio il dipendente è tenuto a presentare alla Direzione Risorse Umane copia del congedo o altra certificazione dell'Autorità Militare dalla quale risulti la durata del servizio e la data in cui lo stesso è terminato. Trattamento economico: Al dipendente richiamato alle armi l'Amministrazione Comunale corrisponde, per i primi due mesi un'indennità mensile pari alla retribuzione fondamentale in godimento al momento del richiamo e, successivamente a tale periodo, fino alla fine del richiamo, nel caso in cui il trattamento economico militare sia inferiore alla complessiva retribuzione in godimento presso il datore di lavoro, un'indennità mensile pari alla differenza tra i due trattamenti economici.

Regioni Autonomie Locali D. Al dipendente richiamato in servizio volontario deve essere conservato il posto di lavoro, lo stesso è collocato in aspettativa senza assegni per l'intera durata del richiamo. Iter procedurale: Il dipendente richiamato in servizio volontario nel Corpo dei Vigili del Fuoco deve presentare, tramite la propria Direzione, alla Direzione Risorse Umane, la copia dell'atto del Corpo dei Vigili del Fuoco, indicante il periodo del richiamo, debitamente vistato dal proprio Direttore o Suo delegato.

La Direzione Risorse Umane con proprio provvedimento scritto provvede alla formale presa d'atto della chiamata in servizio attivo da parte del Corpo dei Vigili del Fuoco. Trattamento economico: Al dipendente richiamato in servizio volontario nel Corpo dei Vigili del Fuoco, per tutto il periodo del richiamo, nel caso in cui il trattamento economico percepito presso il Corpo dei Vigili del Fuoco, sia inferiore alla complessiva retribuzione in godimento presso il datore di lavoro, viene attribuita un'indennità mensile pari alla differenza tra i due trattamenti economici.

Tali periodi non sono presi in considerazione ai fini del calcolo per la determinazione del triennio di riferimento. Il suddetto divieto non si applica nei casi previsti dagli artt. Il rapporto di lavoro è risolto, senza diritto ad alcuna indennità sostitutiva di preavviso, nei confronti del dipendente che, salvo casi di comprovato impedimento, non si presenti per riprendere servizio alla scadenza del periodo di aspettativa o del termine stabilito per il rientro anticipato.

Il grado articolo di congedo di alcolismo parentela e la stabile convivenza saranno documentati dal dipendente articolo di congedo di alcolismo modi previsti dalle vigenti disposizioni di legge. Trattamento economico: Durante i periodi di aspettativa non spetta alcuna retribuzione.

Non hanno diritto al congedo straordinario, con o senza assegni, i pubblici dipendenti che abbiano già conseguito il titolo di dottore di ricerca, né i pubblici dipendenti che siano stati iscritti a corsi di dottorato per almeno un anno accademico, beneficiando di detto congedo.

Il periodo di aspettativa è utile ai fini della progressione in carriera e del trattamento di quiescenza e di previdenza. Il periodo di tempo trascorso in aspettativa come "volontario" è computato per intero ai fini della progressione della carriera e del trattamento di quiescenza e previdenza. Il diritto al collocamento in aspettativa senza assegni spetta anche al dipendente il cui coniuge sia in servizio di cooperazione come volontario. L integrativo del Iter procedurale: Gli interessati inoltrano specifica richiesta alla Direzione Risorse Umane tramite la Direzione di appartenenza, allegando idonea documentazione, rilasciata dalle organizzazioni governative o non governative con le quali viene stipulato il contratto di cooperazione, dalla quale risulti la qualifica che verrà attribuita e la durata prevista.

Il periodo di aspettativa è considerato come servizio effettivamente prestato, nonché come legittimo impedimento per il compimento del periodo di prova. Per tali forme di aspettativa, e per eventuali altre non espressamente citate, occorre fare riferimento, sia per gli aspetti giuridici che per quelli economici, alle specifiche disposizioni di legge dalle quali sono disciplinate. Lgs Tale diritto di assentarsi comprende il tempo per raggiungere il luogo della riunione e per rientrare al posto di lavoro.

C Oltre ai permessi relativi alla partecipazione alle riunioni degli organi e dei consigli di cui fanno parte, i componenti degli organi esecutivi dei comuni, delle province, delle città metropolitane, delle unioni di comuni, delle comunità montane e dei consorzi fra enti locali, e i presidenti dei consigli comunali, articolo di congedo di alcolismo e circoscrizionali, nonché i presidenti dei gruppi consiliari delle province e dei comuni con popolazione superiore a Iter procedurale : Il dipendente che intende avvalersi del diritto a fruire dei suddetti permessi è tenuto in primo luogo a fornire alla Direzione Risorse Umane idonea documentazione che attesti la carica pubblica ricoperta.

Trattamento economico e previdenziale :. Normativa di riferimento art. Al personale con contratto di lavoro a tempo parziale di tipo verticale spettano i permessi suddetti in misura proporzionale in ragione della ridotta prestazione lavorativa. Tale richiesta dovrà essere immediatamente trasmessa alla Direzione Risorse Umane da parte della segreteria della Direzione di appartenenza.

Articolo di congedo di alcolismo grave infermità dovrà essere opportunamente documentata dal dipendente mediante produzione di apposito certificato medico non autocertificabile - rilasciato articolo di congedo di alcolismo medico specialista del servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato o dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta o dalla struttura sanitaria nel caso di ricovero o intervento chirurgico.

La certificazione dovrà essere presentata alla segreteria della propria Direzione nei cinque giorni successivi alla data di utilizzazione di detti permessi.

Dovrà essere indicato anche il grado di parentela con il familiare e, nel caso articolo di congedo di alcolismo grave infermità riguardi il convivente, occorre che venga prodotta una dichiarazione sostitutiva dello stato di famiglia anagrafica.