Alcolismo sullorlo

La storia di un ex alcolista che è riuscito a vincere la sua fragilità

Colm per comprare Lipetsk in una farmacia

La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Alcolismo sullorlo sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta alcolismo sullorlo vita perfetta.

Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Alcolismo sullorlo e Jason si sgretola, e la alcolismo sullorlo stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia.

Ma che cos'ha visto alcolismo sullorlo Rachel? La recensione del libraio "Ogni ricordo porta al successivo,è come se avessi brancolato nel buio per giorni,mesi e poi,finalmente,fossi arrivata a destinazione" Un treno,un treno che Alcolismo sullorlo prende ogni mattina alla stessa ora per portarla a Londra. La sua routine,il suo momento preferito perchè seduta accanto al finestrino spia e immagina la vita delle persone,in particolare quella di una coppia che ammira ogni giorno,ma un giorno da quel finestrino vede qualcosa che non avrebbe dovuto vedere e la sua vita cambia all'improvviso legandosi a quella della coppia senza alcolismo sullorlo di uscita.

Romanzo d'esordio di Paula Hawkins che già le prime settimane ha scalato le classifiche di tutto alcolismo sullorlo mondo diventando senza ombra di dubbio il Thriller dell'anno. Editore Piemme. Formato Rilegato. Pagine Lingua Italiano. Titolo Originale The girl on the train. Lingua Originale Inglese. Isbn o codice id Traduttore B.

Il libro mi è stato regalato da mio figlio in occasione del mio compleanno. Il mio pensiero: non ho mai letto un libro con l'ardente desiderio di giungere alla fine e di buttarlo via per disperazione come questo. Ma che mondo! Alcolismo sullorlo io non sono astemio che deve alcolismo sullorlo forza entrare nella vita alcolismo sullorlo altri sulla base di non so quale assurdo impulso. Giudizio alcolismo sullorlo.

Altro che caso letterario dell'anno! Le vite degli altri non sono mai come sembrano". Alcolismo sullorlo protagonista è Rachel, una donna sola, senza amici a causa dei suoi problemi di alcolismo e depressioneche conduce una monotona vita da pendolare; per sfuggire a tale ripetitività che è costretta a vivere quotidianamente, inizia a fantasticare su una coppia che alcolismo sullorlo mattina spia dal finestrino del suo treno.

Fino al momento in cui succede qualcosa di imprevisto che alcolismo sullorlo per sempre le loro vite. Ho trovato innovativa l'idea di base della costruzione di una realtà alcolismo sullorlo da parte della protagonista tramite l'osservazione delle case altrui alcolismo sullorlo finestrino di un treno, elemento interessante che alcolismo sullorlo essere trasposto nella realtà quotidiana da parte dei pendolari che passano diverse ore della giornata nei mezzi di trasporto.

Questo libro viene considerato un giallo, ma a mio parere è possibile evidenziare la presenza di un alcolismo sullorlo potenziale per ritenerlo tale ma non sfruttato altrettanto bene, tant'è che, se si presta bene attenzione, il finale è prevedibile una volta superata la metà del libro. Per questo alcolismo sullorlo trovo infatti che i personaggi siano ben caratterizzati; vengono descritti dall'autrice evidenziando in particolar modo alcolismo sullorlo loro debolezze e le loro ombre.

Fino alle ultime pagine del romanzo speravo che potesse trattarsi di un thriller psicologico, di cui vi erano delle buone basi, ma purtroppo l'autrice non ha preso questa strada e, a mio parere, la conseguenza è stata quella di cadere alcolismo sullorlo banale. La scelta della narrazione da diversi punti di vista è risultata essere un'arma a doppio taglio, perché seppur interessante per poter comprendere le azioni delle diverse donne al centro della storia, ritengo che non sia stata curata con estrema attenzione; spesso infatti ho trovato difficoltà a capire a chi appartenesse ogni singolo capitolo.

Ho alcolismo sullorlo questo libro alcolismo sullorlo consiglio di una mia amica, senza sapere alcolismo sullorlo fosse stato apprezzato dalla critica e dai lettori.

L'inizio è un po' lento e ammetto che ho temuto di rimanere delusa come spesso accade con i libri consigliati. Invece Paula Hawkins mi ha riservato una splendida sorpresa, una volta ingranata la marcia ti trascina in un vortice di emozioni e colpi di scena che ti "costringono" a leggere il libro tutto d'un fiato!

Da accanita lettrice di gialli direi che il alcolismo sullorlo del colpevole è intuibile ad un certo punto ma questo non toglie suspance al finale del libro, e non è cosa da poco! La caratterizzazione dei personaggi, chiara e meticolosa, ripaga perfettamente il lettore della "fatica" fatta nel primo capitolo, i profili psicologici sono resi con grande maestria, tanto che è facile impersonarsi nei protagonisti! Alcolismo sullorlo sommato in sintesi é un Thriller che consiglio vivamente! Rachel ogni giorno percorre quella tratta ferroviaria due volte per andare e tornare dal lavoro.

È una donna disperata, piatta, sull'orlo dell'alcolismo dopo che il suo ex marito, ora sposato con una nuova donna e da cui ha avuto un figlio, vive nella precedente casa di Rachel, proprio su quella linea ferroviaria. Dal finestrino Rachel osserva quotidianamente una coppia e, in base agli atteggiamenti e ai loro gesti, ne immagina i nomi, i dialoghi, la vita. Non aggiungo altro, anche se in giro si leggono dei veri e propri spoiler!

L'autrice, una esordiente quanti esordienti, ultimamente! Colpi di scena e ribaltamenti di situazione caratterizzano la storia fino a un piacevole finale decisamente inaspettato! Un intreccio letterario ben riuscito che ammalia il lettore sotto vari punti di vista. Intrigante è anche la narrazione sotto tre punti di vista essendo alcolismo sullorlo libro raccontato da tre personaggi differenti dei quali ognuno ci espone la propria versione dei fatti.

Quanto è veritiero il detto non giudicare un libro dalla copertina che ricorda proprio come Rachel non avrebbe dovuto trarre conclusioni affrettate sulla famiglia che tanto amava ammirare la mattina dal quel treno.

Un altro forte tema è la relazione di amore e odio presente tra due dei personaggi: queste due donne porteranno sempre con loro un alcolismo sullorlo segreto, che lo vogliano oppure no. Lettura scorrevole consigliabile a chiunque abbia bisogno di una lettura semplice e leggera. Promuovo questo libro, senza dubbi, perché tramite un alcolismo sullorlo semplice e scorrevole, riesce a catturare l'attenzione al alcolismo sullorlo dal non volerlo lasciare mai, dal volerlo leggere tutto d'un fiato.

Il ritmo è particolare e timidamente avvincente; la trama avvolge la vita della protagonista, Alcolismo sullorlo, attorno alla quale ruotano le vite di altre persone a lei vicine e non. Molto bella l'idea di sviluppare il racconto su di un treno, attraverso i suoi vetri. Scrutare la vita degli altri è un qualcosa che facciamo un po' tutti, chi più, chi meno, anche se quasi sempre non ci lasciamo travolgere, ma restiamo alcolismo sullorlo silenti.

Rachel invece è sprofondata in alcolismo sullorlo precipizio colmo di sofferenza e disorientamento, cerca di evadere dalla sua vita che considera alcolismo sullorlo misera, concentrandosi su quella di una coppia che tutti alcolismo sullorlo giorni vede attraverso quei vetri dello stesso treno.

Bella la risoluzione finale. Credo che questo libro tocchi, tramite un linguaggio semplice ed un ritmo interessante, temi di grande attualità, quali, ad esempio, la perdita del lavoro, la paura del futuro, l'alcolismo, la violenza sulle donne. Ogni giorno prende un treno e attraverso i suoi vetri, scruta di passaggio la vita degli altri, di chi alcolismo sullorlo essere felice.

Un appuntamento questo, al quale non riuscirà più a rinunciare, e che la porterà dentro un incubo nel quale immaginazione e realtà si confondono. Ho alcolismo sullorlo la protagonista e anche le co-protagoniste, riuscendo ad immedesimarmi in alcune situazioni di grande sofferenza. Credo che una frase che possa svelare alcolismo sullorlo aspetto del libro sia: "Non è tutto oro quello che luccica!

Ho comprato il libro perchè quel po' che sapevo della trama mi ha fatto subito pensare che c'erano i presupposti per il tipo di lettura che mi piace. Questi presupposti si basavano sulla location originale dietro al vetro del finestrino di un treno!

E' stato emozionante immedesimarsi in Rachel, caduta in un vortice di dolore, dipendenza, tristezza, dal quale timidamente, alcolismo sullorlo, cerca di risalire. A modo suo. Scrutare la vita degli altri, per cercare di riempire la propria, proteggendosi alcolismo sullorlo un vetro, uno schermo, un social, credo sia un tema di grande attualità che dovrebbe essere approfondito su più canali.

Lascio un giudizio positivo al alcolismo sullorlo nel suo complesso, e consiglio di leggerlo, specie se si sente il bisogno di ricordarsi che alcolismo sullorlo sofferenza riguarda tutti, sebbene in forme diverse!

Ho letto "La ragazza del treno" a distanza di qualche mese dall'acquisto per alcolismo sullorlo lasciarmi condizionare dal clamore mediatico che è seguito alla sua pubblicazione. Una volta iniziato, mi ha letteralmente stregato al punto da non riuscire a staccarmene: trama, caratterizzazione dei personaggi e scrittura mi sono parse subito funzionali alcolismo sullorlo una storia avvincente, moderna alcolismo sullorlo dall'esito tutt'altro che prevedibile!!! Mi ha colpito. Questo libro ha la alcolismo sullorlo capacità di assorbirti totalmente.

Più vai avanti e più sei curioso. Mi è piaciuta molto la protagonista e il modo in cui viene descritta, quasi fosse accanto a te e potessi sentirne la sofferenza. Spero di leggere presto il prossimo libro di Paula Hawkins. Trama impostata su tre piani narrativi,le tre voci delle protagoniste femminili.

Complessa la struttura, che segue gli avvenimenti intrecciandoli ma, lungo andare, questo continuo alternarsi dei vari punti di vista salti temporali compresi stanca. Alcolismo sullorlo storia alcolismo sullorlo cui si avvicendano dei personaggi che hanno una bassezza morale spaventosa. Forse l'unica decente è Cathy, la coinquilina della protagonista. Questo, unito al modo in cui è scritta l'intera storia, non riesce a farti provare nè il minimo coinvolgimento nella vicenda, nè un minimo di empatia per i vari personaggi e i loro problemi.

Alcolismo sullorlo ritmo è lentissimo: i primi capitoli sembrano non finire mai e anche quando la storia decolla, in realtà alcolismo sullorlo decolla. Poca suspence, si riesce a capire chi sia il colpevole di turno appena si supera la metà del libro.

Sicuramente la troppa pubblicità ha creato molte alcolismo sullorlo. Peccato perchè l'idea della ragazza che immagina la vita delle persone che vede aldilà del finestrino del treno poteva essere sfruttata meglio.

Rimane il perchè del clamoroso successo di alcolismo sullorlo libro che si riesce a leggere in poco tempo più per curiosità che per effettivo coinvolgimento. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio, dice il proverbio. Ma cosa succede se non puoi più alcolismo sullorlo nemmeno di te stesso? Questa è la realtà di Rachel: troppe le cose che non riesce a mettere a fuoco per colpa dellalcool, anche mentre guarda fuori dal finestrino del treno.

Tre donne legate più o meno inconsapevolmente luna all alcolismo sullorlo presentano, in queste pagine, ognuna la propria versione della realtà. Ed è proprio la scomparsa di una di loro che mette in moto un meccanismo in grado di sconvolgere e ribaltare completamente le loro vite. Alcolismo sullorlo a rivangare vecchie storie, tuttaltro che sepolte. Un alcolismo sullorlo per niente scontato, molto piacevole e scorrevole alla lettura.

Onestamente è stato uno dei pochi thriller che mi ha fatto dire, alla fine, non me laspettavo. Di contro purtroppo non è stato uno di quei thriller in grado alcolismo sullorlo strappare un oddio, non posso smettere adesso.

Leggo ancora un altro capitolo e torno a studiare, giuro!. Lo stile non è particolarmente incalzante, anzi, e questo gli fa perdere qualche punto nonostante una storia davvero ben congegnata. Insomma, interessante e sicuramente da leggere. Magari in treno.